Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

13gennaio
2017

Carlo Cassola, "Fausto e Anna", Mondadori, Rizzoli

LEGGI LA RECENSIONE

News

Circoli di lettura, titoli per il 2017

06dicembre
2016

Dopo la salita, faticosa ma affascinante, sulla montagna “incantata” e sontuosa di Thomas Mann, la ripresa a inizio 2017 dei Circoli di Lettura sarà all’insegna della lievità, seppure sempre nella coerenza della qualità. Letture meno impegnative ma buone. Ecco i titoli sui quali lavoreremo a febbraio, marzo e aprile (resta per maggio il gusto della sorpresa)

CIRCOLI DI BELLINZONA, LUGANO E LUGANO SERALE
Lunedì 6 febbraio e martedì 7 febbraio 2017
Edith Wharton, “Ethan Frome”, Rizzoli
Lunedì 6 e martedi 7 marzo:
Giovanni Orelli, “L’anno della valanga”, Casagrande
(un omaggio postumo all’autore, appena scomparso)
Lunedi 3 e martedi 4 aprile 2017
Carlo Cassola, “Fausto e Anna”, Mondadori
(nel centenario della nascita dello scrittore)

CIRCOLO DI VACALLO
Mercoledi 8 febbraio
Edith Warthon, “Ethan Frome”, Rizzoli e
Chiara Tozzi, “Quasi una vita”, Feltrinelli

CIRCOLO DI LUCERNA
Martedì 14 febbraio
Giovanni Orelli, “L’anno della valanga” Casagrande

Novità da leggere

Le otto montagne

06gennaio
2017

Un ragazzo di città, Pietro, passa le estati in un villaggio di montagna, sotto il Monte Rosa. Si lega d’amicizia, lassù, con un ragazzo del luogo, Bruno. I due sono diversi e si fiutano, cauti.

Continua

Novità da leggere

La strada nel bosco

04dicembre
2016

L’ispettore Morse, ruvido e scostante, intelligente e umorale, poliziotto di Oxford, si muove nel suo mondo british di nebbie e di pub, coltiva una eccezionale mente razionale e un più irrazionale gusto per i bicchieri in eccesso e per le donne sbagliate, ama la musica di Wagner e i misteri. Stavolta l’ispettore va in vacanza, nel Dorset. In un bar dà un’occhiata al Times e scopre un annuncio, pubblicato su iniziativa della polizia: uno strano poema che parla di una ragazza e di un bosco. Morse, che ha intuito finissimo, capisce che decifrando bene quell’annuncio si potrebbe forse arrivare a risolvere il mistero della “fanciulla svedese”, una ragazza scomparsa un anno prima. E l’inchiesta riparte alla grande. Mi fermo qui sulla trama, che lascio al piacere dei lettori. Il giallo, o poliziesco, è un genere letterario. Se ha qualità di stile, atmosfere, caratteri e stoffa narrativa, ha valore letterario e basta, indipendentemente dal genere. E’ il caso di Colin Dexter, che è considerato un ”grande”, appunto, del poliziesco.


Continua

Novità da leggere

La fabbrica delle stelle

17novembre
2016

Il riso fa buon sangue. Ridere leggendo è cosa delicata. Anche perché in letteratura far ridere è molto più difficile che far piangere.

Continua

Novità da leggere

Qualcuno

11novembre
2016

Con gli occhi di una ragazza, di una donna. Anzi, con i quattr’occhi della ragazza. Perché Marie, bambina nella Brooklyn brulicante degli anni Venti, ha qualche problema alla vista e porta occhiali spessi, con le lenti come fondi di bottiglia. E attraverso quel filtro ottico (ma anche simbolico, forse) Marie ragazzina scruta e mette a fuoco il suo piccolo mondo familiare e quello del cerchio urbano denso e circoscritto di Brooklyn nella sua mescolanza di immigrati europei di prima, seconda e terza generazione, soprattutto irlandesi. Il romanzo “Qualcuno” racconta appunto la vita di una ragazza che “è” qualcuno, ha una sua storia unica, anonima ma vera, un suo cammino di sensibilità, affetti, esperienze, letizie, amori, dolori.

Continua

Blog

Leggere, rileggere Cassola

13gennaio
2017

Nasceva 100 anni fa (marzo1917) Carlo Cassola, morto 30 anni fa (gennaio 1987). Vale la pena di leggere o rileggere alcuni dei romanzi di questo scrittore importante del 900 italiano. Per esempio “Fausto e Anna", su cui lavoreremo a febbraio in due dei nostri Circoli di lettura...

Continua

Blog

Il cauto augurio di Capodanno

01gennaio
2017

Giacomo Leopardi: "Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere" ("Operette morali"). "Passeggere: -Quella vita ch'è una cosa bella, non è la vita che si conosce, ma quella che non si conosce; non la vita passata, ma la futura. Coll'anno nuovo, il caso incomincerà a trattar bene voi e me e tutti gli altri, e si principierà la vita felice. Non è vero?- Venditore: - Speriamo-." La domanda del passeggere sul futuro, la cauta speranza del venditore. Guardate qui che chicca: un cortometraggio del grande regista Ermanno Olmi, il quale nel 1954 girò 4 minuti proprio su quel dialogo. Gustatelo come augurio per l'anno nuovo. "Speriamo".


Blog

L'invenzione del Natale

26dicembre
2016

"Nessun verdetto letterario potrà mai rendere piena giustizia a Charles Dickens. Egli creò un mondo e, nel tempo libero, inventò il Natale" (Anthony Burgess, "Inimitable", 1986).

Natale è la memoria cristiana della Natività (la evoca anche l'immagine precedente del nostro blog).Però i riti natalizi "civili", fra buoni sentimenti e calore sociale, paesaggi nevosi e luci, insomma tutto quell'impasto di tenerezza infantile e di kitsch, di buona volontà e di sentimentalismi, è stato colto in un poderoso abbraccio da Charles Dickens (1812-1870), il quale scrisse i suoi "Racconti di Natale" e così facendo "inventò" il Natale narrativo e pedagogico, creò una estetica natalizia.

Illustrazione: John Leech, "A Christmas Carol" (1848), incisione per uno dei racconti di Natale di Dickens

Blog

BUON NATALE

23dicembre
2016

Il tempo natalizio ognuno lo vive secondo l'inclinazione e il desiderio profondo che gli sono propri. Il Circolo dei libri augura buon Natale a tutti. Da qui all'Epifania c'è tempo per dedicarsi, oltre che agli affetti cari, anche ai cari libri: mentre fuori fa freddo nel buio e dentro ci sono la luce e il tepore della casa, è bello leggere con calma, piacere, tempo. "Qui non si sente altro che il caldo buono. Sto con le quattro capriole di fumo del focolare". (Giuseppe Ungaretti, "Natale")

Illustrazione: Gerrit van Hontshort: Natività (1620)

Altri post del Blog

Gli utlimi tweet di @faziolimichele