Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

15settembre
2017

Teresa Ciabatti, “La più amata”, Mondadori

LEGGI LA RECENSIONE

News

I libri d’autunno per i Circoli di lettura

31maggio
2017

Circoli di lettura di Bellinzona (lunedì) e di Lugano (martedì)
Ecco i libri sui quali lavoreremo a settembre, ottobre e novembre. Per dicembre, lasciamo aperto uno spiraglio alla sorpresa.

Lunedì 11 settembre e martedì 12 settembre:
Thomas Mann, I Buddenbrook, Einaudi, Mondadori, Feltrinelli e altri editori

Lunedì 2 e martedì 3 ottobre:
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, Einaudi, Mondadori, Feltrinelli e altri editori

Lunedì 6 e martedì 7 novembre:
Anton Cecov, Il giardino dei ciliegi, Einaudi


Circolo di lettura di Vacallo

Mercoledì 27 settembre, ore 15 30
Plinio Martini, “Il fondo del sacco”, Casagrande
(facoltativamente, dello stesso autore, “Requiem per zia Domenica”, Dadò).

Martedì 21 novembre nel pomeriggio (orario da definire)
alla presenza dell’autrice: Marta Morazzoni, “La nota segreta” Longanesi.

Novità da leggere

I viaggi di Daniel Asher

04agosto
2017

Ecco un romanzo francese provvisto di lievità e gravità al tempo stesso. Ci sono dei misteri, degli enigmi legati a un personaggio intenso ma sfuggente, c’è in sottofondo la lontana ferita non cicatrizzata degli ebrei perseguitati (in questo caso in Francia) negli anni della Guerra. E c’è l’ariosa curiosità di una giovane donna d’oggi che ha voglia di vivere ma anche di sapere.


Continua

Novità da leggere

Melodia della terra (Giamjlia)

21luglio
2017

Ecco un racconto esile, struggente, sensibile come una musica delicata: una storia d’amore nella steppa.

Continua

Novità da leggere

Amori perduti di gioventù

26maggio
2017

Chi si rivede: il nostro Alexander Mc Call Smith, scrittore di lievità e grazia, che sa iniettare perle di pensieri curiosi e spesso profondi in un clima di commedia.

Continua

Novità da leggere

Tre piani

13aprile
2017

Tre piani. Tre piani di un caseggiato in una cittadina della provincia israeliana, non lontano da Tel Aviv. Eshkol Nevo, scrittore israeliano di sicura forza narrativa (lo apprezziamo fin dal suo primo romanzo, “Nostalgia”, passando dal memorabile “La simmetria dei desideri”, fino al più ambizioso “Neuland” e a un intermezzo , “Soli e perduti”, forse meno nitido) scruta con appassionata, minuziosa curiosità le vite private che abitano quei tre piani.

Continua

Novità da leggere

Nel guscio

07aprile
2017

“Nel guscio”, pubblicato in Inghilterra nel 2016 e subito tradotto da Einaudi, ci riconsegna un McEwan in forma splendida. Il romanzo, come si capisce subito sin dall’inizio, si regge su una invenzione singolare (cosi immaginosa da apparire persino sfiziosa; comunque felice): l’io narrante è un bambino non ancora nato,

Continua

Blog

Un bel romanzo tedesco

15settembre
2017

Lisa Ciocco (Circolo di lettura di Lugano), segnala, dopo quello della scorsa settimana, un secondo libro che le è piaciuto quest’estate:
Christoph Hein, “Il figlio della fortuna”, Edizioni e/o
Un figlio, un uomo, cittadino della nascente Repubblica democratica tedesca, deve trascorrere tutta la sua vita, sin dalla nascita nel 1945, a distanziarsi dal defunto padre, criminale di guerra. Una mamma piena di dignità, e un fratello che sempre più assomiglia ad un padre scomodo, sono, insieme al protagonista, gli attori di questo romanzo intenso e ben scritto. Molti sono gli sforzi del figlio per sottrarsi alle ombre lasciate dal padre: la scelta di prendere un altro cognome, la decisione di entrare nella Legione straniera a Marsiglia, il ritorno nella RDT poco dopo la costruzione del Muro, dove però gli viene impedito di terminare gli studi...
L’autore narra, in modo a tratti anche divertente e commovente, una vita esemplare e senza precedenti percorrendo sessant’anni di storia tedesca, per la quale purtroppo talvolta le colpe dei padri possono ancora ricadere sulla vita presente e condizionarla. Un libro appassionante,che mi è dispiaciuto finisse.

Lisa Ciocco

Blog

Una donna ritorna al suo passato

08settembre
2017

Ecco qui una segnalazione di Lisa Ciocco, partecipante della prima ora al Circolo di Lugano: delle sue letture dell’estate ha voluto darci dei lampi, il primo dei quali riguarda un romanzo di Claudia Pineiro.

Claudia Pineiro, “Piccoli colpi di fortuna”, Feltrinelli.

Dopo vent’anni, una donna torna nei luoghi da dove era andata via dopo una terribile sciagura.
La donna che torna è una donna diversa. In lei tutto è diverso! Non porta più neppure lo stesso nome e cognome. La riconosceranno? Lui la riconoscerà? Mary Lohan, Marilé Lauría o María Elena Puyol – quella che è, quella che era, quella che è stata – torna nei sobborghi di Buenos Aires dove vent’anni prima si era formata una famiglia e dove aveva vissuto fino a quando aveva deciso di scappare. Ancora non capisce perché ha acconsentito di tornare a quel passato che si era imposta di dimenticare per sempre. Fra incontri attesi e rivelazioni inattese, capirà anche che a volte la vita non è né destino né fatalità e che forse il suo ritorno non è altro che un altro piccolo colpo di fortuna, che ancora una volta cambierà il corso della sua vita.

Lisa Ciocco

Della stessa autrice vedi anche le recensioni di altri due romanzi:

Claudia Pineiro, "La crepa", Feltrinelli

Claudia Pineiro, "Betibù", Feltrinelli




Blog

Humor e emozione e Tel Aviv

25agosto
2017

48 anni, scrittore e regista cinematografico israeliano, Etgar Keret ci fa ridere e pensare con un romanzo che per quadri successivi ci racconta sette anni di vita a Tel Aviv in un racconto autobiografico. "Se un razzo ci può cascare in testa in qualsiasi momento, che senso ha mettersi a lavare i piatti?" E così il protagonista, attendendo una guerra che è nell'aria ma non arriva, si ritrova la cucina sporchissima...Questo è solo un minimo assaggio di una narrazione che con verve umoristica e intensità di tratto ci dice la duplice condizione e degli israeliani, che conducono da una parte una normalissima vita quotidiana fatta di crucci, fastidi, piaceri, esperienze, affetti, e dall'altro conoscono l'ininterrotta tensione di crisi, venti di guerra, minacce terroristiche. Un libro divertente e che fa pensare.

LEGGI LA RECENSIONE

Blog

Il piacere tra le scapole

18agosto
2017

(Illustrazione: Henri Matisse, Lettrice, 1919)

Qualcuno ogni tanto chiede come mai questo sito non accolga titoli di poesia oppure di teatro. Solo romanzi, si dice, mentre non di soli romanzi vive la letteratura. Giusto. Per non parlare della saggistica. La riduzione, almeno sin qui, al genere della narrativa (romanzi e racconti) è dovuta soprattutto all'impossibilità pratica di allargare con serietà e con una giusta selezione di giudizio il raggio anche ad altre aree. Fare troppo significa fare male. Diciamo che ci siamo specializzati.

C'è un altro motivo, di inclinazione. Il romanzo possiede il fascino della storia raccontata, della narrazione come affabulazione, dell'incanto che corre fra chi racconta e chi ascolta (legge). Diciamo che questo sito fa posto volentieri- quasi una vocazione - al piacere della lettura come seduzione. C'è una frase di Vladimir Nabokov che, nella provocazione riduttiva di ogni ogni aforisma, dice bene la "sensualità" della lettura:

" IL PIACERE DELLA LETTURA NON RISIEDE NELLA MENTE, LUOGO DELL'INTELLETTO, MA FRA LE SCAPOLE, LA' DOVE NASCONO I BRIVIDI"

Altri post del Blog

Gli utlimi tweet di @faziolimichele