Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

02dicembre
2016

Thomas Mann, "La montagna incantata", Corbaccio

News

Un ruvido ispettore di polizia a Oxford

04dicembre
2016

Chi ancora non conosce l'ispettore di polizia Morse (creato da Colin Dexter) ruvido e scostante, intelligente e deduttivo, amante dei pub nella nebbia di Oxford, della musica di Wagner e dell'enigmistica, goloso di birre e di donne sbagliate, lo può fare. E' uscito l'ultimo titolo della serie ("La strada nel bosco",Sellerio, vedi in "Novità da leggere") ma conviene cominciare dal primo romanzo della serie, "L'ultima corsa per Woodstock", Sellerio.

News

Scaliamo la montagna

01dicembre
2016

"La montagna incantata", di Thomas Mann. Un romanzo capolavoro, uno dei grandi libri del Novecento. Ci lavoriamo nei circoli di lettura di Bellinzona e di Lugano, a dicembre. Quando il piacere e la lezione della lettura costano un po' di fatica....

Continua

News

Dal romanzo al film

24novembre
2016

Abbiamo letto un romanzo (“Brooklyn”, di Colm Toibin) insieme, nei Circoli di lettura di Bellinzona, Lugano 1 e 2 e Vacallo. Abbiamo visto in compagnia a Lugano l’omonimo film tratto dal libro, abbastanza fedele e corretto rispetto al romanzo. Delicato, di buon ritmo, belle immagini, colori sfumati, un’atmosfera di commozione e malinconia con brevi lampi di allegrezza.Con qualche forzatura sentimentalistica. La nota migliore, in assoluto, la merita la protagonista, Saoirse Ronan (nella foto) che impersona Eilis, la ragazza irlandese alle prese con lo struggimento (di spazio, di tempo, d’amore) nella sua avventura di emigrazione –fra andata, ritorno e ripartenza – negli Stati Uniti. Perfetta.

Novità da leggere

La strada nel bosco

04dicembre
2016

L’ispettore Morse, ruvido e scostante, intelligente e umorale, poliziotto di Oxford, si muove nel suo mondo british di nebbie e di pub, coltiva una eccezionale mente razionale e un più irrazionale gusto per i bicchieri in eccesso e per le donne sbagliate, ama la musica di Wagner e i misteri. Stavolta l’ispettore va in vacanza, nel Dorset. In un bar dà un’occhiata al Times e scopre un annuncio, pubblicato su iniziativa della polizia: uno strano poema che parla di una ragazza e di un bosco. Morse, che ha intuito finissimo, capisce che decifrando bene quell’annuncio si potrebbe forse arrivare a risolvere il mistero della “fanciulla svedese”, una ragazza scomparsa un anno prima. E l’inchiesta riparte alla grande. Mi fermo qui sulla trama, che lascio al piacere dei lettori. Il giallo, o poliziesco, è un genere letterario. Se ha qualità di stile, atmosfere, caratteri e stoffa narrativa, ha valore letterario e basta, indipendentemente dal genere. E’ il caso di Colin Dexter, che è considerato un ”grande”, appunto, del poliziesco.


Continua

Novità da leggere

La fabbrica delle stelle

17novembre
2016

Il riso fa buon sangue. Ridere leggendo è cosa delicata. Anche perché in letteratura far ridere è molto più difficile che far piangere.

Continua

Novità da leggere

Qualcuno

11novembre
2016

Con gli occhi di una ragazza, di una donna. Anzi, con i quattr’occhi della ragazza. Perché Marie, bambina nella Brooklyn brulicante degli anni Venti, ha qualche problema alla vista e porta occhiali spessi, con le lenti come fondi di bottiglia. E attraverso quel filtro ottico (ma anche simbolico, forse) Marie ragazzina scruta e mette a fuoco il suo piccolo mondo familiare e quello del cerchio urbano denso e circoscritto di Brooklyn nella sua mescolanza di immigrati europei di prima, seconda e terza generazione, soprattutto irlandesi. Il romanzo “Qualcuno” racconta appunto la vita di una ragazza che “è” qualcuno, ha una sua storia unica, anonima ma vera, un suo cammino di sensibilità, affetti, esperienze, letizie, amori, dolori.

Continua

Novità da leggere

I pesci devono nuotare

29ottobre
2016

Selim è un adolescente. E’ egiziano, islamico, di famiglia poverissima. pieno di desiderio di vita. Non si rassegna a un destino schiacciato. E cosi decide di tentare il balzo verso l’ignoto. I pesci sono fatti per nuotare. Sogno impossibile di vita nuova? E’ l’acre speranza dell’emigrante, in ogni tempo. Racconta la sua storia in un bel romanzo pieno di sensibilità ed emozione Paolo Di Stefano, giornalista culturale e scrittore importante, di radici siciliane, infanzia e giovinezza in Ticino, ora a Milano al “Corriere della Sera”.

Continua

Novità da leggere

Dolore

07ottobre
2016

Dallo scrigno dei narratori israeliani contemporanei esce Zeruya Shalev, 57enne, con bei titoli già tradotti anche in italiano. Ecco ora, fresco di stampa da Feltrinelli, “Dolore”. Non scoraggi la parola dura, di sofferenza, che campeggia severa nella bella copertina bianca. Ci sono dei dolori, sì, nel romanzo della Shalev, ma c’è anche un torrente di vita, di vitalità, ci sono positività che alla fine sbocciano e fanno il controcanto al dolore, come catarsi buona.

Continua

Blog

La scomparsa di Giovanni Orelli

05dicembre
2016

E’ morto Giovanni Orelli, a 87 anni. Era uno dei maggiori e più significativi scrittori della Svizzera Italiana del 900 e di questo primo scorcio di nuovo secolo. La sua biografia, la sua bibliografia, il suo segno forte nel mondo delle lettere e anche nella vita intellettuale e politica del Ticino sono presenti oggi nei media della Svizzera Italiana e anche in Italia. Qui lo ricordiamo evocando il romanzo forse più profondamente "suo", con una forte valenza autobiografica, quello dell'esordio narrativo nel 1965: "L'anno della valanga".Un libro molto bello, in cui un pulito rigore stilistico si coniuga con un evidente coinvolgimento di esperienza personale e sentimenti.

Presentazione in “Libri”, sotto “Recensioni”.

Blog

Thomas Mann, la scelta di una traduzione

01dicembre
2016

Stiamo leggendo, insieme, "la montagna incantata di Thomas Mann" (nella foto).Abbiamo scelto l'edizione Corbaccio, con la traduzione classica e bella di Ervino Pocar del 1965 (altre, precedenti, risalgono al 1932 e al 1945) invece di quella più recente (del 2010) di Renata Colorni uscita nei Meridiani Mondadori.

Continua

Blog

La scomparsa di William Trevor

26novembre
2016

E' morto William Trevor, importante scrittore britannico. Aveva 88 anni, era nato nel 1928. Irlandese, viveva da molti anni in Inghilterra ma appartiene di fatto, per affinità stilistica e tematica, alla bella schiera di narratori irlandesi che hanno il dono di raccontare storie con un valore aggiunto di colori d'umanità, di introspezione psicologica minuta. I suoi libri tradotti in italiano (editore Guanda):

"Gli scapoli delle colline", "Regole d'amore", "Uomini d'Irlanda", "Morte d'estate", "Giochi da ragazzi", "La storia di Lucy Gault", "Il viaggio di Felicia", "L'amore, un'estate". L'ultimo, appena, uscito: "Peccati di famiglia". Una piccola nota, qui di seguito, per uno dei suoi romanzi: "L'amore, un'estate"...

Continua

Blog

LA RAGAZZA CHE LEGGEVA DI NASCOSTO

24novembre
2016

" E' estate. Sprofondata tra i cuscini, disturbata ogni tanto dal rumore delle ruote dei carri sul selciato sotto la sua finestra in Rue de l'Hospice, nel grigio villaggio di Saint-Sauveur-en-Puisaye, una ragazzina di otto anni sta leggendo in silenzio "I Miserabili" di Victor Hugo. Ama il libri con quella che chiamerà più tardi una 'ragionevole passione'; sente che può accoccolarsi in quella pagine 'come un cane nella cuccia'. Ogni notte anela a seguire Jean Valjean nelle sue tremende peregrinazioni, incontra di nuovo Cosette, incontra Marius e perfino il terribile Javert...".La ragazzina è Colette, nata nel 1873, diventerà una grande scrittrice....


Continua

Altri post del Blog

Gli utlimi tweet di @faziolimichele