Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

12gennaio
2018

Compie 80 anni la scrittrice Anna Felder (li ha festeggiati pochi giorni fa, il 30 dicembre). Compie 45 anni il suo bel romanzo d’esordio “Tra dove piove e non piove”, nel quale si muove una storia personale di sentimenti, esperienza e vita dentro la realtà dell’emigrazione italiana in Svizzera negli anni ’60.

Continua

04gennaio
2018

Un bel libro sull’inverno, un agile saggio culturale e antropologico.

Continua

29dicembre
2017

Capodanno con Giacomo Leopardi (e un filmato d’eccezione). Nel suo "Dialogo di un venditore di almanacchi e di un passeggere" ("Operette morali") Leopardi si sofferma sui propositi (e le illusioni) di ogni cambio d’anno: all'ottimismo del passeggere sul futuro risponde la cauta, quasi scettica speranza del venditore. Il Circolo dei libri presenta una “chicca”: un cortometraggio di alcuni minuti che nel 1954 il grande regista Ermanno Olmi girò proprio su quel dialogo di Capodanno immaginato da Leopardi.

Continua

23dicembre
2017

L’Avvento è stato sostituito dagli eventi. Già in un racconto del 1959 (pensate) Dino Buzzati immagina che l’asino e il bue del presepe si ritrovino in questo nostro presente a chiacchierare nel paradiso degli animali dove stanno.

Continua

15dicembre
2017

Rileggere Dino Buzzati, a 45 anni dalla sua scomparsa. Buzzati (nella foto) fu un grande giornalista: per il “Corriere della Sera” scrisse pezzi memorabili in cui la cronaca diventava vita pulsante, la realtà si impastava con la narrativa immaginosa del vero. Fu, anche e soprattutto, un grande scrittore. Aveva una intelligenza sensibile, nervosa. Due i suoi libri “maggiori”, i due romanzi (video), anche se bellissimi sono molti dei suoi racconti. “Il Deserto dei Tartari” (1940) è un libro innovatore, strano. Vi si narra l’attesa interminabile di qualcosa, di un nemico, di un destino, del mistero, in una remota fortezza isolata su una montagna dove il giovane tenente Drogo sale credendo di trascorrervi poco tempo e invece…. Gli anni passano, il nemico non si vede ma chissà, bisogna vigilare, fare i turni di sentinella al tempo, alla vita…

“Un amore” (1963) è la storia (un po’ autobiografica) di una passione piena, avvogente e sconvolgente, l’ossessione di un uomo di mezza età per una giovane donna. Amore in caduta libera, invasivo, patetico, spesso penoso, comunque grande. Due libri diversissimi, un autore lucido, febbrile, di grande tempra.

Continua

08dicembre
2017

Il breve monologo di Gabriel Garcia Marquez (“Diatriba d’amore contro un uomo seduto”, vedi video e recensione) contiene piccoli affondi belli. Come quando si dice che la giovinezza è passata e sta avanzando la vecchiaia e questa mutazione amara la si coglie all’alba: “Non fosse per via delle albe, rimarremmo giovani tutta la vita. E’ proprio vero: invecchiamo all’alba. I tramonti sono deprimenti, ma ti preparano all’avventura di ogni notte(come direbbero i letterati). Le albe no. Alle feste, appena sento il silenzio dell’alba, mi viene uno struggimento che non mi dà pace in corpo. Bisogna andare via!, in fretta, a occhi chiusi per non vedere le ultime stelle. Perché se il giorno ci coglie per strada col vestito della festa, ci rovescia addosso un diluvio di anni…”.

Oppure ecco l’elogio del viaggio lento: “…Il treno è l’unica maniera umana di viaggiare. L’aereo sembra un miracolo, ma va così veloce che arrivi solo col corpo, e poi ti muovi per due o tre giorni come una sonnambula, finché non arriva l’anima rimasta indietro…”.

Continua

28novembre
2017

Per motivi di forza maggiore i quattro incontri dei Circoli di lettura previsti il 4 dicembre alle 20 a Bellinzona e il 5 dicembre alle 16:30 e alle 20 a Lugano sul romanzo "Quel che resta del giorno" del premio Nobel Kazuo Ishiguro, e il 6 dicembre a Vacallo (ore 16, a colloquio con Marta Morazzoni sul suo romanzo "La nota segreta"), sono rinviati a gennaio (LUNEDI 15 , MARTEDI 16, MERCOLEDI 17 GENNAIO 2018) . Viene invece annunciato (vedi sotto News) un incontro evento, letterario e artistico, a Bellinzona, la sera di MARTEDI 19 DICEMBRE.


Continua

17novembre
2017

(m.f.) Dietro ogni inclinazione alla lettura c’è sempre una storia personale. Vi dico la mia, ognuno poi ha la propria.

- Tom!
Nessuna risposta.
- Tom!
Nessuna risposta.
- Ma dove si sarà cacciato quel diavolo d’un ragazzo! - esclamò zia Polly.

Ricordo ancora oggi la voce di mia mamma che, quando avevo quattro anni, cominciò a leggere a me e ai miei fratelli Le avventure di Tom Sawyer di Mark Twain. Il mio primo contatto con i libri fu proprio quel rapporto indiretto fra me e e quel misterioso oggetto, dal quale la voce della mamma traeva quelle parole che mi incantavano e che mi accesero un amore di storie che dura ancora oggi. Nel frattempo, guardando mio fratello maggiore fare i compiti e scrutando a ogni ora un libro di filastrocche che era diventato il mio feticcio, imparai anche a leggere e riuscii a compitare il primo verso d’una poesiola: «Gian Pignatta era un pupazzo di cioccolatta… ».
Qualche anno dopo lessi da solo Le avventure di Tom Sawyer (nella foto la copertina) e scoprii che anch’io potevo entrare con gli occhi nel fruscìo di quelle pagine, stare anch’io lungo le rive del Mississipi con Tom Sawyer e Huck Finn. Avevo finalmente in mano la chiave magica che negli anni successivi mi dischiuse giardini segreti, misteri, pirati, ragazze russe in slitta, tormenti d’amore e mappe del tesoro, parroci in lotta con sindaci comunisti, trame matrimoniali nella campagna inglese. Ero diventato un lettore, per sempre.

Continua

02novembre
2017

Poche settimane fa abbiamo evocato (video e recensione) un gran romanzo che compie trent’anni: “La zia Julia e lo scribacchino”, di Mario Vargas Llosa, scrittore peruviano, premio Nobel. Con piacere abbiamo scoperto che sul settimanale “Sette” del “Corriere della Sera” il critico Antonio D’Orrico ha svelato (anzi, confermato) il proprio amore per quel romanzo. D’Orrico parla di libri con la passione e gli eccessi di un tifoso: ama e detesta. Dai rischi della soggettività arbitraria e dunque anche fallace lo salva il suo enorme fiuto. Sa snidare quasi istintivamente la forza della scrittura vera. Poi uno può dissentire talvolta da certe sue passioni smodate o diffidenze umorali. Ma quando D’Orrico segnala un suo innamoramento libresco, sappiamo che nell’aria c’è una festa di lettura. Ecco il suo commento alla “Zia Julia”, da sottoscrivere in pieno.
Leggi l'articolo : Corriere della Sera - Sette, 23-29.10.2017

Continua

27ottobre
2017

La lettrice (di libri e del nostro sito) Lucia Rovelli segnala un filone "noir" francese che le piace e che anche ad altri è piaciuto. Qui addirittura si parte dalle ninfee di Monet....

(Michel Bussi, Ninfee nere, 2016 e Non lasciare la mia mano, Edizioni e/o, 2017)

(Lucia Rovelli) Giallista noir normanno, assai acclamato in Francia, Michel Bussi compare con tre diversi libri in italiano. Nel primo testo l'azione si svolge a Giverny, ed è dominata dalla casa di Monet, dal suo stagno delle ninfee, dalle tragedie che vi capitano: un racconto quasi claustrofobico, almeno fino a quando si riesce ad intuire che ci sono storie che si svolgono in diversi momenti, che si incrociano e si legano ad una protagonista unica. L’altro romanzo racconta di una caccia all'uomo nell'isola della Réunion, scoglio francese nell'oceano indiano, ed uno dei posti più particolari dove siamo stati. Anche in questo libro la vicenda narrata non è come sembra, e seppur meno noir, non lascia molte vie di fuga al lettore. Non ho letto Tempo assassino, pubblicato tra i due citati, che mi dicono un po' meno intrigante


Continua

Archivio

Circoli: un rinvio

28 novembre 2017

Un antipatico che piace

24 novembre 2017

Il mio primo libro

17 novembre 2017

Un cuore in battaglia

3 novembre 2017

60 anni fa

28 settembre 2017

Un bel romanzo tedesco

15 settembre 2017

Melodia della terra

8 settembre 2017

Un giallista di razza

1 settembre 2017

QUANTE VITE

11 agosto 2017

Scavi nella memoria

4 agosto 2017

Un nonno in affanno

28 luglio 2017

Romanzo di montagna

7 luglio 2017

Un premio meritato

7 luglio 2017

Se si ama, si ama

4 maggio 2017

Letteratura in pericolo?

18 febbraio 2017

Il vecchio e il bimbo

17 febbraio 2017

La ragazza di Bube

27 gennaio 2017

Il cuore di Anna

20 gennaio 2017

Storia di una ragazza

20 gennaio 2017

BUON NATALE

23 dicembre 2016

Libri, una dimora

14 dicembre 2016

La montagna incantata

2 dicembre 2016

Il Nobel alla canzone

14 ottobre 2016

Una montagna...?

11 ottobre 2016

Gialleggiamo

8 settembre 2016

Boris Pasternak

27 agosto 2016

La maestra dei racconti

15 febbraio 2016

LE VOCI DELLA SERA

18 gennaio 2016

"BENEDETI I ZORZI VILA!"

28 dicembre 2015

LIBRI SOTTO L'ALBERO

14 dicembre 2015

LIBRI PER NATALE

10 dicembre 2015

FIGURINE E FLAUBERT

26 ottobre 2015

DI NUOVO ANNE TYLER

31 maggio 2015

ANCORA SU ANNE TYLER

12 maggio 2015

EMMA COMPIE 200 ANNI

23 aprile 2015

ZIVAGO E' VIVO

13 gennaio 2015

SI RIPARLA DI"GIUDA"

13 gennaio 2015

LIBRI SOTTO L'ALBERO

20 dicembre 2014

UNA LETTRICE CI SCRIVE

16 dicembre 2014

AMOS OZ, DI NUOVO

23 novembre 2014

ANCORA SU AMOS OZ

19 novembre 2014

QUATTRO AMICI AL BAR

25 ottobre 2014

UN ROMANZO INTIMO

20 luglio 2014

FACCIAMOCI DUE RISATE

19 luglio 2014

QUIZ SUBITO RISOLTO

12 maggio 2014

NUOVO QUIZ

11 maggio 2014

200 ANNI PORTATI BENE

25 aprile 2014

UN GRAN BEL ROMANZO

16 aprile 2014

NUOVO QUIZ RISOLTO

15 aprile 2014

QUIZ SEMPRE APERTO

14 aprile 2014

QUIZ

11 aprile 2014

HUCK FINN, GIUSTO

9 aprile 2014

NUOVO QUIZ

8 aprile 2014

QUIZ RISOLTO

6 aprile 2014

NUOVO QUIZ

4 aprile 2014

RIECCOCI

20 marzo 2014

ANCORA SU ALICE MUNRO

12 novembre 2013

ANCORA SU "NEULAND"

8 novembre 2013

LETTORI

3 novembre 2013

DONNE CHE LEGGONO

30 ottobre 2013

ANNOTARE I LIBRI ?

26 ottobre 2013

RISCOPRIRE MALAMUD

24 ottobre 2013

QUANTO PIACE "STONER"!

23 ottobre 2013

ASPETTANDO MALAMUD

22 ottobre 2013

UNA PILA DI LIBRI

19 ottobre 2013

FERMARE IL TEMPO

18 ottobre 2013

COME STANNO I LIBRI?

16 ottobre 2013

LEGGERE IN TRENO

15 ottobre 2013

MA L'HANNO LETTA?

11 ottobre 2013

AL PASSO CON IL NOBEL

10 ottobre 2013

LA FORTUNA DEI MEIJER

9 ottobre 2013

UN POTERE MAGICO

9 ottobre 2013

UNA BELLA NOTIZIA

6 ottobre 2013

COME UN ROMANZO

5 ottobre 2013

I LIBRI E LA REALTA'

4 ottobre 2013

SOSTIENE TODOROV

1 ottobre 2013

ELOGIO DEI CLASSICI

28 settembre 2013

RILEGGERE CASSOLA

25 settembre 2013

Fabiana (CLEB)

23 settembre 2013

VITA E DESTINO

21 settembre 2013

I LIBRI PARLANO DI NOI

20 settembre 2013

LA PROVA DEL LETTORE

19 settembre 2013

IL LAVORO DEL LETTORE

18 settembre 2013

UNA STANZA TUTTA PER SE'

17 settembre 2013

UN PENSIERO CONDIVISO

16 settembre 2013

SETTEMBRE, ANDIAMO...

3 settembre 2013

LIBRI IN VALIGIA

14 giugno 2013