Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

Gocce di Nabokov

19ottobre
2018

Vladimir Nabokov 1899-1977), grande autore russo che scrisse capolavori in russo e in inglese, fu anche un ineffabile prestigiatore della letteratura, un sublime mago delle parole. Qui di seguito, in attesa di lavorare con il "Circolo dei libri" su un suo romanzo, tre riflessioni sue: sulla commistione ambigua fra vita vera e letteratura vera, sulla sua predilezione per Tolstoj, sul piacere irrinunciabile di leggere la sera prima di dormire...

Non sono colpevole di imitare «la vita reale» più di quanto «la vita reale» sia responsabile di plagio nei miei confronti. (Da Nota bibliografica a“Una bellezza russa e altri racconti,” Adelphi).

Quando leggete Turgenev, sapete che state leggendo Turgenev. Quando leggete Tolstoj, lo leggete perché non potete smettere. (Da “Lezioni di letteratura russa” ,Garzanti)

Sapere che si ha qualcosa di bello da leggere prima di coricarsi è una delle sensazioni più piacevoli della vita. (Da un’intervista del 1965)

(Illustrazione: Felix Vallotton, "Donna che legge")