Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

NON CI RESTA CHE LEGGERE

20marzo
2020

Care amiche e cari amici del Circolo dei libri (e dei Circoli di lettura),

sono arrivati, imprevisti, tempi difficili e complicati, carichi di gravità e di inquietiudine. Quel che accade, la realtà, è sempre diverso da quello che noi possiamo immaginare, sperare, pianificare.”Non ci resta che leggere” è uno slogan divertito e relativo, sappiamo benissimo che ci resta molto altro, e anche di più importante della lettura. Però ammettiamolo: in questi giorni e settimane (e saranno mesi, forse) in cui saremo consegnati in casa , chi poco e chi tanto, dovremo in qualche modo re-inventarci il tempo, riorganizzarlo. Ed ecco accanto a noi la compagnia, silenziosa e fedele, a portata di mano, dei libri. Chiusi fra le quattro pareti di casa, aprendo le pagine noi entriamo in mille storie, in mille vite, in spazi e tempi diversi. E ce ne nutriamo. Per farvi sentire la vicinanza del Circolo dei libri, da oggi, e per una settimana, ogni giorno vi segnalerò un consiglio di lettura, quasi come un simbolo di comunione (poi infatti ognuno legge quel che gli pare), senza l’ausilio di nuovi filmati, ma spesso recuperandone di vecchi. Ci sarà anche qualche libro recente, ma non novità freschissime (le librerie sono chiuse, parecchie si danno da fare per spedire i libri ma i rifornimenti dall'estero sono bloccati). Vi dico anche che cercheremo di organizzarci con qualche diavoleria tecnologica per tentare di far vivere in qualche modo la bella avventura dei nostri Circoli di lettura. Per il momento vi saluto con simpatia e con l’augurio di ogni bene e di belle letture. Un abbraccio