Circolo dei Libri

Per condividere con altri il gusto della lettura, che per principio è individuale ma poi può anche farsi compagnia.

18marzo
2017

Carlo Cassola

Oscar Mondadori

“Una relazione” (1969) è la cronaca dell’amore amore, travagliato e intermittente, fra Mario e Giovanna, che ebbero un’avventura, abbastaza rapida, e si persero di vista. Mario poi si sposa e anni dopo incontra per caso Giovanna. Ha voglia di riprovare la perduta ebbrezza di quell’avventura, che riaccade. Ma Giovanna si affeziona davvero e Mario a sua volta comincia a provare un sentimento profondo per lei. Nasce, appunto, “una relazione”. Clandestina, tra sotterfugi e febbrili abbracci. Poi, si sa, le relazioni si accendono e si spengono, accadono cose, ineluttabili. Ci si perde di nuovo, ci si ritrova… Non racconto la trama ma evoco la malinconia e la dolcezza, i sentimenti veri ma anche ammaccati, il fatale trascorre del tempo. I luoghi del romanzo appartengono a un lembo del triangolo geografico toscano di Cassola: qui la costa fra Cecina e Livorno. Tutto è raccontato in uno stile piano, ben scandito, in presa diretta, con una musicalità sobria e dialoghi vivi. E’ lo stile “subliminale” di Carlo Cassola, il quale dietro la registrazione semplice dei fatti lascia intendere il soffio più profondo dei sentimenti, delle speranze e delusioni, dei pochi brandelli di felicità, del mistero stesso della vita: che spesso fa accadere le cose o troppo presto, o troppo tardi.